La Juventus inaugura la nuova stagione all’Allianz Stadium contro il Sassuolo: una sfida non facile per i bianconeri, anche se i neroverdi stanno avviando un nuovo ciclo

Vince Juventus1.44Pareggio4.50Vince Sassuolo6.00

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Lunedì 15 agosto 2022

Ora del calcio d’inizio? 20:45

Dove si gioca? Allianz Stadium (Torino)

Canale TV: Dazn

Juventus-Sassuolo: presentazione della partita e pronostico

La nuova Juventus di Massimiliano Allegri vuole partire con il piglio giusto, a differenza di un anno fa quando l’avvio disastroso ha impedito ai bianconeri di lottare per il titolo. La dirigenza ha fatto sin qui un ottimo lavoro, portando alla Continassa campioni del calibro di Pogba e Di Maria oltre ad altri innesti di assoluta qualità come Kostic dall’Eintracht Francoforte e Bremer dal Torino, soffiato all’Inter. Anche se il mercato non è ancora finito, la Vecchia Signora deve concentrarsi sul campo perchè il lunedì di Ferragosto sarà il giorno dell’esordio in campionato. Nella preseason, finora, i bianconeri hanno ottenuto due sconfitte pesanti – 4-0 contro l’Atletico, 2-0 contro il Real Madrid – e pareggiato 2-2 contro il Barcellona, oltre alla vittoria all’esordio nella tournée americana contro i messicani del Guadalajara. Ora è tempo di partite ufficiali e Bonucci e compagni vorranno cancellare l’ultimo precedente in campionato: un anno fa, il 27 ottobre, il Sassuolo di Dionisi espugnò lo Stadium grazie ai gol di Frattesi e Maxime Lopez, rendendo vano il momentaneo pareggio di McKennie.

Non sarà facile per il Sassuolo replicare quanto accaduto nella scorsa stagione anche perché i neroverdi sono stati, come al solito, protagonisti sul mercato in uscita: il passaggio di Scamacca al West Ham – oltre 40 mln di euro bonus compresi – rappresenta la cessione più remunerativa del club modenese ma non sarà l’unico. Djuricic è passato alla Sampdoria ma anche Chiriches ha lasciato, andando alla Cremonese. In più, è ai dettagli la cessione di Raspadori al Napoli per 30 mln più bonus. Il Sassuolo è attivo anche alla voce entrate perché sono arrivati Thorstvedt dal Genk, Agustin Alvarez dal Penarol ma soprattutto Andrea Pinamonti, pagato 20 mln di euro dall’Inter, che andrà a prendere il posto di Scamacca. Questo via vai di giocatori inevitabilmente dà poche certezze a Dionisi, tanto che il Sassuolo è stato eliminato subito in Coppa Italia dal Modena dopo un match al di sotto delle attese. I gol di Berardi (su rigore) e Ayhan non sono bastati ad evitare il KO nel derby contro i gialloblù, che hanno superato il turno grazie alla doppietta di Mosti e alla rete dell’ex Falcinelli.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

1 primo tempo1.91Entrambe segnano1.60Risultato esatto: 2-18.50

La partita nel dettaglio

Per quel che concerne le probabili formazioni, Massimiliano Allegri non potrà contare su Kean e Rabiot, entrambi squalificati ma entrambi sul mercato e dunque non centrali nel progetto tecnico dei bianconeri. In porta c’è Perin perché Szczesny si è infortunato e starà fuori circa due settimane. In difesa spazio a Danilo, Bonucci e Bremer mentre Cuadrado e il neo-arrivato Kostic saranno le due ali del centrocampo a cinque. In cabina di regia dovrebbe toccare a Locatelli, con il giovane Fagioli e Zakaria a completare il tridente in mediana, anche se McKennie scalpita e potrebbe essere lanciato anche dal 1′. In avanti, fari puntati su Vlahovic, che punta al titolo di capocannoniere e alle sue spalle toccherà ad Angel Di Maria, chiamato a regalare assist al centravanti serbo.

Un’assenza pesante anche per il Sassuolo perché Maxime Lopez non sarà della partita perché dovrà scontare una squalifica accumulata nell’ultima giornata dello scorso campionato. In porta c’è l’esperto Consigli, Muldur e Kyriakopoulos sono i due terzini della difesa a quattro che vede Ferrari ed uno tra Erlic e Ayhan, con l’ex Spezia leggermente favorito. In mezzo al campo, verrà lanciato subito il giovane Thorstvedt assieme a Frattesi e ad Henrique, tenuto conto dell’assenza dell’ex Marsiglia, autore del gol decisivo l’anno scorso nella storica vittoria dei neroverdi a Torino. In avanti, occhio ad Alvarez che potrebbe subito esordire al fianco di Berardi e Pinamonti, anche se non è da escludere l’utilizzo dall’inizio di Defrel.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...