Il Napoli insegue la quinta vittoria in Champions League, che potrebbe valere il primo posto matematico del girone. Al Diego Armando Maradona arrivano i Glasgow Rangers, ultimi con zero punti e già travolti 3-0 in Scozia da un Napoli sempre più inarrestabile. 

Vince Napoli1.25Pareggio5.25Vince Rangers10.00

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Mercoledì 26 ottobre 2022

Ora del calcio d’inizio? 21:00

Dove si gioca? Diego Armando Maradona (Napoli)

Canale TV: Sky Sport 1

Napoli-Rangers: presentazione della partita e pronostico

Non conosce soste la marcia inarrestabile del Napoli, che con la vittoria all’Olimpico della Roma sancita dal gran gol di Osimhen, anche favorito da un’imperdonabile leggerezza di Smalling, ha legittimato il primo posto in campionato, portando a 3 lunghezze il vantaggio sulla seconda in classifica, cioè il Milan. Con il successo conseguito nella Capitale contro i giallorossi, sono salite a 11 le vittorie consecutive dei partenopei tra campionato e Champions League, competizione in cui la formazione allenata da Luciano Spalletti ha già staccato il biglietto per gli ottavi di finale con 2 turni di anticipo, dominando letteralmente un raggruppamento che non si presentava per nulla semplice alla vigilia, segnando qualcosa come 17 gol in 360 minuti, quasi uno ogni 20, e subendone solamente 4.

Numeri da brividi, che indicano lo strapotere degli azzurri, a cui manca ancora un altro traguardo, quello del primo posto nel girone, che consentirebbe almeno sulla carta un sorteggio un po’ più morbido in previsione degli ottavi di finale e la possibilità di giocare il ritorno in casa. Per farlo potrebbe bastare superare i Rangers, già sconfitti 3-0 in Scozia, anche al Diego Armando Maradona, se il Liverpool non dovesse fare altrettanto ad Amsterdam contro l’Ajax, che in verità conserva ancora qualche speranza di qualificazione se dovesse riuscire a battere i Reds. In caso contrario si deciderà tutto all’ultima giornata nell’affascinante scontro di Anfield Road contro la formazione di Jurgen Klopp, con il Napoli che comunque si presenterebbe con un vantaggio piuttosto considerevole da amministrare, avendo travolto 4-1 all’andata gli inglesi. Insomma, anche il primo posto sembra già in tasca.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

1+Over 2.51.70Almeno un gol nei 2 tempi1.44Risultato esatto: 3-08.00

La partita nel dettaglio

Con alle spalle la dispendiosa partita giocata contro la Roma di Josè Mourinho, è plausibile un turnover abbastanza massiccio per Spalletti, che dovrebbe fare riposare alcuni dei titolari finora inamovibili. Su tutti il georgiano Kvaratskhelia, che dovrebbe partire dalla panchina per lasciare spazio a Politano nel tridente che verrebbe completato da Simeone e Raspadori, che hanno visto ridursi drasticamente il minutaggio con il rientro di Osimhen e l’ascesa nelle gerarchie di Lozano. A centrocampo mancherà ancora Anguissa e l’unico a riposare rispetto a Roma sarà Zielinski, il cui posto verrà preso da Elmas, con Ndombelé e Lobotka che vanno verso la riconferma. In difesa si rivedranno Ostigard e Mario Rui, il primo come centrale a fianco di Kim e il secondo a sinistra al posto di Olivera. Non conoscono turnover invece il capitano e stakanovista Di Lorenzo e il portiere Meret.

I Rangers, fermati sull’1-1 dal Livingston nell’ultimo turno della Premiership scozzese, con il Celtic che ha portato a 4 i punti di vantaggio in classifica, è praticamente eliminato da tutto e solo vincendo al Maradone potrebbe sperare in una remota qualificazione in Europa League se l’Ajax non dovesse battere il Liverpool. La sensazione è che gli uomini di Giovanni van Bronckhorst non ci credano più di tanto e che vengano a Napoli e giocare la loro partite senza fare troppi calcoli. Il tecnico olandese dovrebbe proporre uno schieramento prudente, con McGregor protetto da ben 5 giocatori, che sono i centrali Goldson, Davies e King più gli esterni Tavernier e Barisic. Tillman, Lundstram, Davis e Kent sono i centrocampisti, con Morelos che ha sulle proprie spalle l’intero peso dell’attacco.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...