L’Al Bayt Stadium di Al Khor sarà teatro della seconda sfida del Gruppo B dei Mondiali del Qatar 2022 tra l’Inghilterra e gli Stati Uniti. Un match importantissimo per entrambe, specialmente per gli americani, ad un bivio dopo il pari all’esordio contro il Galles

Vince Inghilterra1.55Pareggio3.75Vince USA5.50

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Venerdì 25 novembre

Ora del calcio d’inizio? 20:00

Dove si gioca? Al Bayt Stadium (Al Khor)

Canale TV? Rai 1

Inghilterra-USA: presentazione della partita e pronostico

L’Inghilterra di Southgate è, senza ombra di dubbio, la Nazionale che ha mostrato il meglio di sé nella prima partita del Mondiale di Qatar 2022. I Tre Leoni, complice anche un Iran tutt’altro che irresistibile, ha liquidato gli asiatici con un perentorio 6-2. Un risultato rotondo e già indirizzato nella prima frazione di gioco nonostante una prima fase non brillantissima dei vicecampioni d’Europa in carica: al 35′, però, ci ha pensato il giovane Bellingham a rompere l’equilibrio, con un grande inserimento e un ottimo colpo di testa sul cross di Shaw. Prima dell’intervallo, poi, sono arrivate anche le reti di Saka e Sterling, che hanno portato il risultato sul 3-0. Nella ripresa, poi, l’Inghilterra ha dilagato, segnando con Saka (doppietta per lui), Rashford e Grealish per il definitivo 6-2, con le due reti iraniane firmate dall’attaccante del Porto Taremi.

L’Inghilterra ha brillato sul piano del gioco – 13 tiri totali, 78% di possesso palla – e affronterà, nel secondo match del girone, gli Stati Uniti, fermati invece sul pareggio dal Galles. La Nazionale a stelle e strisce ha disputato un grande primo tempo, chiuso avanti 1-0 grazie al gol di Weah su assist di Pulisic al 36′. Nella ripresa, però, i ragazzi di Berhalter hanno calato drasticamente d’intensità, i cambi non hanno dato la scossa necessaria e, a 8′ dalla fine, è arrivato il pareggio del Galles, targato Gareth Bale su calcio di rigore per fallo di Zimmerman in area proprio sull’attaccante ex Real Madrid e Tottenham. Gli USA restano comunque in corsa per il secondo posto e, molto probabilmente, si giocheranno il passaggio del turno nell’ultima sfida del girone contro l’Iran. Strappare, però, un risultato positivo all’Inghilterra potrebbe già rappresentare un bonus in vista degli ultimi 90′ del girone. Da ricordare, infine, i precedenti tra le due compagini: l’Inghilterra ha vinto le tre amichevoli disputate – l’ultima nel 2018 – ma gli Stati Uniti si sono aggiudicati il primo incrocio in un Mondiale, nel 1950, salvo poi pareggiare 1-1 – gol di Gerrard per gli inglesi, ha risposto Dempsey per gli americani – nella fase a gironi della Coppa del Mondo del 2010 in Sudafrica.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

1+Under 3.52.15No Goal1.72Risultato esatto: 2-07.00

La partita nel dettaglio

Il CT dell’Inghilterra Gareth Southgate potrebbe anche cambiare qualcosa rispetto all’undici titolare visto contro l’Iran. In porta c’è Pickford, Shaw potrebbe essere confermato a sinistra mentre a destra Alexander-Arnold si gioca una maglia da titolare con Walker. In mezzo, da valutare le condizioni di Maguire, che potrebbe essere sostituito da Dier, con Stones o White a completare il pacchetto arretrato. In mezzo al campo, il duo composto da Bellingham e Rice dà ampie garanzie e potrebbe essere riconfermato, almeno dall’inizio, mentre sono previsti cambi sulla trequarti. Saka, autore di una doppietta, sembra essere l’unico certo di una maglia da titolare mentre Foden, Grealish e Rashford contendono gli ultimi due posti a Mount e Sterling. In avanti, Harry Kane, capitano, è confermato, dopo l’ottima prova con l’Iran, chiusa con due assist ma è pronto a subentrare anche Wilson.

Il Commissario Tecnico degli Stati Uniti risponde con il classico 4-3-3 anche se, in avanti, i tre elementi offensivi – Sargent, Pulisic e Weah – hanno svariato su tutto il fronte offensivo, dando pochissimi punti di riferimento alla retroguardia del Galles nel primo match del girone. Berhalter potrebbe dare minuti anche al talentino del Borussia Dortmund Reyna, rimasto a riposo anche perché non al 100% della forma fisica. A centrocampo, invece, Musah e McKennie, entrambi sostituiti nel corso del match con il Galles, saranno riproposti dal 1′ assieme ad Adams, anche se Aaronson e Acosta sperano nell’esordio dal 1′. In difesa, invece, il milanista Dest è confermato a destra, Robinson a sinistra mentre la coppia di centrali sarà formata da Zimmerman e Ream, tutti a protezione di Turner. L’obiettivo è di fare punti e sperare in un buon risultato nell’altro girone, per avere il destino nelle proprie mani in vista dell’ultima partita.

Prossimo articolo

Loading...