pokerstars.it

Esport: quali sono i 5 montepremi più grandi di sempre?

Il poker è un esport? Quale che sia la vostra opinione, non si può negare che tra il poker e il mondo del gaming online ci siano tanti punti in comune.

Sia il poker sia gli esport sono ambienti altamente competitivi. Centinaia di migliaia (se non milioni) di persone in tutto il mondo partecipano ai tornei online di poker, così come ci sono competizioni internazionali di esport che si disputano tutto l'anno.

Ma qual è il montepremi elargito negli eventi più grandi?

Lo Spring Championship of Online Poker (SCOOP), concluso circa un mese e mezzo fa su PokerStars.it, ha distribuito 5,7 milioni di euro attraverso 126 eventi e con la partecipazione di 25.000 giocatori unici.

Abbiamo pensato così di esaminare anche i prizepool più alti nella storia degli esport.

Eccoli, in ordine ascendente.

esport-everyeye_pc-1299.jpg

5. HALO 5: GUARDIANS

Il quinto gioco nella lista degli esport dal montepremi più grandi di sempre è Halo 5: Guardians, un gioco FPS (first-person shooter).

Nel 2016, 64 dei migliori giocatori del mondo (divisi in 16 team) si sono riuniti a Hollywood, California, per l'Halo World Championship.

I team si sono dati battaglia per un montepremi di $2,5 milioni. La fetta più grossa se l'è aggiudicata il team Counter Logic Gaming, formato da tre player americani (Frosty, Lethul e SnakeBite) e un canadese (Royal 2). Una vittoria da 1 milione di dollari.

Halo-Championship-Series.jpg

4. SMITE

Un anno prima, lo SMITE World Championship 2015 di Atlanta ha visto un montepremi da $2,61 milioni.

SMITE è un MOBA (multiplayer online battle arena) in terza persona. Nel 2015, è stato il team americano Cognitive Prime (con giocatori quali Andinster, JeffHindla, Omegatron, BaRRaCCuDDa e MLCst3alth) a conquistare vittoria e primo premio da $1,3 milioni.

Il torneo ha ospitato otto team in totale, formati da 5 player ciascuno.

smite-worldchampionships.jpg

3. FORTNITE

La gente comune pensa che Fortnite sia il gioco online più famoso al mondo, e questo è vero. Ma questo battle royale non è ancora riuscito a creare gli stessi montepremi di altri giochi.

Le Fortnite Fall Skirmish Series 2018 hanno comunque permesso a questo gioco di raggiungere il terzo posto dei montepremi esport, con un prizepool da $4.000.000.

Tuttavia, la serie si è basata sulle performance dei club spalmate su più settimane (club da 100 giocatori). Questo significa che gli $1,5 milioni vinti dai Dusty Dogs ammontano a 'solo' $15.000 a testa.

Occhio però: la Fortnite World Cup, attualmente in fase di qualificazione, è un torneo che promette ben $3 milioni al futuro campione.

Fortnite-World-Cup-2019.jpgImmagine: Epic Games

2. LEAGUE OF LEGENDS

Ogni anno il League of Legends World Championship stacca assegni da capogiro. 2018 compreso. In Corea, l'anno scorso, il montepremi era di 6,45 milioni di dollari.

League of Legends è un MOBA uscito nel 2009.

Nel 2018, il team vincente degli Invictus Gaming, formato da tre coreani (Duke, Rookie e TheShy) e tre cinesi (Baolan, JackeyLove e Ning), ha incassato $2,41 milioni, praticamente $403.000 a giocatore.

riot-alienware.jpgFoto: Riot Games

1. DOTA 2

Nessun altro esport ha messo in palio più denaro di Dota 2, un altro MOBA (molto famoso e giocato anche da Lex Veldhuis e Spraggy).

Il The International, che si svolge ogni anno, non a caso occupa i primi 5 posti nella storia dei montepremi più ricchi degli esport, nonché 12 dei primi 20.

Il montepremi di Dota 2 è cresciuto ogni anno, dai $10,9 milioni del 2014 ai $25,5 milioni del 2018.

I mondiali dell'anno scorso a Vancouver, Canada, hanno visto il team vincente degli OG (composto dai finlandesi JerAx e Topson, dall'austriaco NOtail, dal francese 7ckngMad e dall'australiano ana) ha messo le mani su $11,2 milioni, cioè $2,24 milioni a testa. Mica pizza e fichi.

screenshot_05-620x349.jpg

Archivio