Home | Storie | La storia di Patricia De Mauro

La storia di Patricia De Mauro

8 Settembre 2023

Sapete chi è stato il giocatore di craps più fortunato di tutti i tempi?

Potrebbe sorprendervi sapere che si tratta di una insospettabile giocatrice occasionale del New Jersey, Patricia De Mauro.

Patricia De Mauro, una donna di Denville, New Jersey, all’epoca quarantaduenne, infatti è entrata nella storia del gioco d’azzardo quando il 20 maggio 2009, al Borgata Hotel Casino and Spa di Atlantic City, ha infranto il record mondiale per il Golden Arm più lungo, battendo così il precedente record ottenuto nel 1989 da Stanley Fujitake.

Il craps

Si parla di Golden Arm quando i giocatori di craps lanciano i dadi per più di un’ora senza perdere.

Il craps è un gioco d’azzardo da tavolo molto popolare e viene giocato in molti casinò. L’obiettivo del gioco è scommettere sul risultato di una serie di lanci di dadi.

Patricia De Mauro aveva scommesso sul fatto che i dadi avrebbero fatto un “passo”, che è un tiro che totalizza 7 o 11. Quindi avrebbe continuato a lanciare i dadi fino a fare un passo, o fino a fare un tiro da 2, 3 o 12, che sono tiri perdenti.

Il record di Patricia De Mauro

De Mauro era una giocatrice di craps occasionale, ma quella sera, quando ha iniziato il gioco con una puntata di 100 dollari, ha rapidamente iniziato a vincere. Dopo aver lanciato i dadi per circa un’ora, aveva già vinto oltre 100.000 dollari.

De Mauro ha lanciato i dadi per 154 volte consecutive, per quattro ore e 18 minuti, senza mai fallire (Stanley Fujitake aveva lanciato i dadi 118 volte, per tre ore e 6 minuti). Man mano che il gioco continuava, Patricia ha iniziato ad attirare l’attenzione di un folto pubblico, al punto che il personale del casinò dovette chiudere il tavolo per consentire a tutti i curiosi di assistere.

Il record per il tiro di craps più lungo mai registrato in un casinò le ha assicurato il Guinness World Records e un posto nel Platinum Arm Club, la hall of fame dell’iconico gioco di dadi, che premia i giocatori che tirano per 90 minuti, o più di 60 minuti in due o più occasioni, senza “7”.

De Mauro alla fine ha perso lanciando un “7” dopo 154 lanci. Il suo risultato è stato un’impresa straordinaria, le cui probabilità di realizzarsi è stato calcolato si aggirassero intorno a una su 1,56 trilioni.

Né Patricia né il casinò hanno voluto rivelare l’ammontare della vincita, che si stima non fosse lontana dai 180.000 dollari.

Ma dove si trova ora Patricia De Mauro? Sembra che, nonostante sia tornata al suo tavolo fortunato solo pochi giorni dopo, non abbia più giocato ai dadi. Ormai sono passati quasi 15 anni da quella magnifica serata e, per quanto ne sappiamo, nessun altro è ancora riuscito a battere il suo record.

Talento naturale o fortuna del principiante? Poco importa, perché quello che resta è la gioia di tutte le persone che hanno partecipato e assistito a quell’evento sicuramente fuori dall’ordinario che ha fatto notizia in tutto il mondo, e che probabilmente rimarrà nel Guinness World Records per molto tempo.