pokerstars.it

EPT Sochi HR: Elvin Sarkarov al comando del final table, con Chen e Colillas ad inseguire

In parallelo al Main Event, anche l'EPT Sochi High Roller ha raggiunto la composizione del final table. In questo caso, i giocatori che si contenderanno la prima moneta di 7.840.000 rubli (poco più di 107.000 euro) sono 9, guidati da Elvin Sarkarov.

Manuel_Kovsca_194_EPT_Sochi_2019_ELVIN_SARKAROV.jpg

Elvin Sarkarov

Il giocatore proveniente dall'Azerbaijan ha infatti imbustato a fine giornata ben 1.049.000 gettoni, distanziando di quasi 400mila unità il secondo in classifica, il taiwanese Yen-Han Chen, fermo a quota 666.000.

Un po' più lontano si è piazzato il PokerStars Pro Ramon Colillas, che ha terminato il Day2 con 150.000 chips nel suo stack, 8° posto del chipcount.

Manuel_Kovsca_160_EPT_Sochi_2019_RAMON_COLILLAS.jpg
Ramon Colillas

Sono sicuramente Chen e Colillas i due avversari più pericolosi per il chipleader. Colillas è reduce dalla fresca sponsorship di PokerStars, arrivata dopo la favolosa vittoria nel PSPC ottenuta alle Bahamas due mesi fa. Chen è invece un professionista di lungo corso, con al suo attivo 2,4 milioni di dollari vinti in eventi live e un numero di ITM che fa paura: ben 238 quelli documentati su Hendon Mob, tra i quali un secondo posto da $382.122 ottenuto nel NL $5.000 alle WSOP 2017.

Manuel_Kovsca_260_EPT_Sochi_2019_YEN-HAN_CHEN.jpg
Yen-Han Chen

Gli altri "titolati" presenti alla seconda giornata dell'HR hanno resistito fino all'ultimi livello del Day2, ma a tutti loro è mancata la zampata vincente o il proverbiale pizzico di fortuna per raggiungere il final table. Leonid Bilokur è uscito al 13° posto, dopo aver messo gli ultimi "spiccioli" con K♥4♥ ed aver trovato il call di Elvin Sarkarov con K♦Q♥. Board liscio a il numero 11 della All-Time Money list russa ha lasciato la sala a mani vuote.

bdb8f7bbb66.jpg
Leonid Bilokur

Poco dopo, ma primo degli in the money, ha concluso il proprio torneo il vincitore del Sochi EPT ME 2018 Arseniy Karmatskiy. Anche per lui un all-in preflop, in questo caso contro il chipleader Elvin Sarkarov. La situazione di partenza è un coin, con Karmatskiy che parte avanti grazie a 6♦6♦ vs A♠J♣ dell'azero. Board da brividi 3♠T♠K♠6♣7♠ che alla fine regala colore a Sarkarov e manda il player russo ad incassare circa 9.800 euro per il suo 11° posto.

Il ruolo di uomo bolla del tavolo finale è toccato a Oleg Titov il quale, ormai corto, ha pushato preflop con A♠7♥, trovando il call di Rushad Iskandarov con A♦8♦. Il board J♦T♥2♣J♥6♥ ha mantenuto intatto il vantaggio di Iskandarov decretando l'eliminazione di Titov al 10° posto, anche lui per circa 9.800 euro.

Questa la griglia di partenza del final table di oggi:

Seat 1: Elvin Sarkarov, Azerbaijan - 1.049.000
Seat 2: Yen-Han Chen, China - 666.000
Seat 3: Daniil Kiselev, Russia - 137.000
Seat 4: Rushad Iskandarov, Azerbaijan - 521.000
Seat 5: Valery Yantsevich, Belarus - 326.000
Seat 6: Sergey Kolyasnikov, Russia - 447.000
Seat 7: Maksim Bukreev, Russia - 496.000
Seat 8: Irshat Shaykhov, Russia - 409.000
Seat 9: Ramon Colillas, Spain, PokerStars Ambassador - 150.000

A domani, con il report conclusivo sull'High Roller da 371.000 rubli di buy-in.

Stay tuned!

Archivio