Tuesday, 23rd July 2024 02:24
Home / Eureka Poker Tour Amburgo: Demasi chiude quarto, vince Kokhestani

Continua senza sosta la ridda di tornei del circuito live di PokerStars, che sta toccando le città tra le più affascinanti del Vecchio Continente e dopo Malaga, in Spagna, è toccato nella settimana appena passata, Amburgo, una delle tappe più ambite dai giocatori che prediligono i tour della Picca Rossa, con l’Eureka Poker Tour, che viene dopo la tappa di Rozvadov.

Ve ne avevamo parlato in sede di presentazione, con tutti i consigli su cosa vedere, il programma completo e le strutture del torneo e, dopo una settimana di poker ai massimi livelli, siamo pronti a darvi il resoconto di ciò che è successo.

I tornei più importanti sono stati essenzialmente due, ovviamente il Main Event da €1.100 di costo di iscrizione e l‘Eureka Cup da €330.

Eureka Hamburg €1.100 Main Event

Tre giorni doveva durare il Main Event dell’Eureka Poker Tour di Amburgo, ed esattamente tre giorni è durato, per un evento che proponeva un Buy In di €1.100, al quale si poteva accedere tramite doppio re-entry per ognuno dei tre flight, Day 1A, Day 1B e Day 1C.

Alla partenza di ognuno dei tre Day di apertura, venivano consegnate in cambio dell’iscrizione al torneo, 30.000 chips, che poi si sarebbero potute investire in ognuno dei livelli della durata di 40 minuti.

Per ognuno dei flight di partenza, il chipleader si è messo in condizione di portare al Day 2 un patrimonio in Big Blinds davvero importante, visto che al Day 1A, il norvegese Kent Road ha chiuso con 279.500, 93x, il Day 1B è stato crushato dal tedesco padrone di casa Axel Junker, 421.500 per lui e 140 BB da investire fin dal Day 2 e infine al Day 1C, quando Timo Scarcella, anche lui tedesco, ha chiuso con 392.000 pezzi, equivalenti a 130x.

Al Day 2 sono passati dunque 138 giocatori che avevano come obiettivo primario quello di mettere in tasca almeno il min cash successivo allo scoppio della bolla, riservato ai primi 87 players in the money, per un premio di €1.750, ma con il sogno conclamato di arrivare a conquistare un primo premio di €110.070.

Il Final Day

Al termine del Day 2, in 19 potevano ancora dirsi completamente soddisfatti del loro torneo, con l’olandese Stan Van Dijk unico a superare la quota dei 2 milioni in chips, 80 BB, davanti a Tim Werner, 1,850.000 e Sergey Schuhmacher che si è presentato al Day 3 con in dote 1.645.000 pezzi.

In mezzo alla truppa tedesca per ovvie ragioni rappresentata per i massimi con ben 11 padroni di casa a difendere i propri colori, provava a combattere il nostro Simone Demasi, decimo alla fine del Day 2, con 37x, 930.000.

Simone Demasi courtesy Manuel Kovska

Il nostro giocatore riusciva a esprimere il suo solito gioco esente da sbavature e si presentava al tavolo finale tra i migliori, con la bellezza di 2,7 milioni e 54 big blind, secondo dietro a Van Dijk, che giocava con 3,2 milioni.

Sceso a 820.000 circa a T.80.000, il nostro giocatore si ritrovava ai resti contro Jonas Stechbarth, per questo showdown:

  • Jonas Stechbarth: A4
  • Simone Demasi: J7
  • Board: J9285

Simone, grazie a questa mano, riusciva a mettersi bene nel count a 7 left, ma la struttura cominciava ad essere inesorabile e, dopo alcuni cooler che originavano tre eliminazioni, perdeva contro Van Dijk A9 < JJ e usciva qualche mano dopo mettendole tutte per 2 milioni circa con 89 che nulla poteva contro A10 di Nicklas Dehli.

Per Simone Demasi, altro splendido torneo e un premio pari a €37.780. A premio anche altri due italiani, Dario Sorrenti, 67° per €2.010 ed Ermanno De Nicola, 34° per €2.660.

Il tavolo finale del Main Event dell’Eureka Poker Tour di Amburgo

L’heads up finale tra Kokhestani e Dehli

Il testa a testa conclusivo vedeva protagonisti l’ucraino Khossein Kokhestani, nella foto in homepage courtesy Manuel Kovska , e il norvegese Nicklas Dehli, separati da 6 milioni circa in chips, 12,4 contro 6,1 e la durata era tra le più corte della storia del poker.

Dehli le metteva tutte dentro a T250.000, chiamato da Kokhestani che dominava il suo rivale KJ vs QJ, per un board che non regalava sussulti e nemmeno sorprese: 8410A3.

Questo il payout finale del torneo:

PosizioneGiocatoreProvenienzaPremio
1Khossein KokhestaniUkraine€110,070
2Nicklas DelhiDenmark€68,750
3Stan Van DijkNetherlands€49,110
4Simone DemasiItaly€37,780
5Sergej SchumacherGermany€29060
6Jonas StechbarthGermany€22,350
7Tim WernerGermany€17,190
8Timo SchmiedekeGermany€13,230
9Rens BuijsBelgium€10,610

Eureka Cup vince Martin Salih

Un accenno al fratellino minore del Main Event, l’Eureka Cup, presentata con un costo di iscrizione di €330, al quale non è voluto mancare un totale di 469 giocatori dai quali sono giunti 146 re-entry.

Il prize pool di €172.275, è stato suddiviso in 92 quote crescenti, la cui più alta è stata portata a casa dal vincitore del torneo Martin Salih, che ha così corroborato il proprio bankroll di €21.710.

Nessun italiano a premio.

Martin Salih courtesy Manuel Kovsca

PosizioneProvenienzaGiocatore
1stGermanyMartin Salih€21,710
2ndNon conosciuto€25,200
3rdGermanyGeorgii Tvaliashvili€19,910
4thGermanyJerome Güls€11,100
5thGermanyBoris Strejc€8,350
6thGermanyJakob Schilk€6,350
7thGermanyCalvin Erdmann€5,015
8thNetherlandsWouter Hordijk€3,900
9thGermanyRizkallah Kocheiche€3,180
10thGermanyNebojsa Musulin€2,650

Articoli correlati

Ultimi Articoli

Impara a giocare a poker con Pokerstars Learn, esercitati con l'app di PokerStars

Prova la nostra classifica gratuita Scholars per mettere alla prova le tue nuove abilità.